24 Ottobre 2019
[]

[]
Bioedilizia
La Bioedilizia

Di Bioedilizia parlano tutti compreso chi realizza case in cemento armato.Bioedilizia
La nostra azienda propone al cliente di approfondire le tematiche al fine di acquisire la consapevolezza e la conoscenza per distinguere la bioedilizia di alta qualità da quella più legata ai canoni economici e di mera convenienza.
L´italia in questo settore, più di altre nazioni, ha subito un enorme ritardo proprio per aspetti legati ad una tradizione che vuole il nostro popolo molto legato alla tradizione della casa, ed ad abitazioni costruite quasi in toto in serie, al contrario di altri paesi in cui certi tipi di costruzioni non sono mai state accettate.
Da qualche anno però anche in Italia si è elevato il grado di sensibilità nei confronti della bioedilizia.
L´argomento che ha inizialmente attirato l´attenzione è stato il fattore prezzo che risulta essere molto più concorrenziale, sopratutto nell´edilizia modulare o prefabbricata, poi in seguito si è sviluppata una presa di coscienza maggiore che focalizza l´attenzione sull’ambiente e sul benessere in generale ed in specifico quello abitativo, derivante dalle biotecnologie applicate alle costruzioni edilizie.
Con la sensibilità energetica che si sta diffondendo in questi ultimi anni, aggiunta alla più spiccata sensibilità verso l’ambiente dove viviamo, il concetto di bioedilizia, sommato al concetto più spinto ed intraprendente di casa autosufficiente, spinge la nostra azienda, che ha da sempre operato in questo settore, nella direzione di questo nuovo e nello stesso tempo vecchio ramo delle costruzioni edili.

Qual è la differenza tra l’edilizia tradizionale e la bioedilizia ?

In una costruzione tradizionale, economicamente parlando, la mano d’opera per la costruzione incide per oltre il 60%, mentre l’incidenza del costo dei materiali, rimane sotto al 40%.
Nella costruzione con la bioedilizia, questo rapporto viene completamente rovesciato, e quindi saranno i materiali di alta qualità impiegati ad incidere per oltre il 60%, o addirittura quasi al 70%, sul costo della costruzione, mentre l’incidenza della mano d’opera si ferma al solo 30-40%.
Basta ragionare già solo su questi rapporti per capire quale valore aggiunto ha una casa costruita in bioedilizia fin dalla sua realizzazione.
E questo valore aggiunto manterrà nel tempo una plusvalenza positiva, anche nel momento di una eventuale vendita.
Una casa costruita con criteri di bioedilizia viene realizzata preferendo materiali ecocompatibili che svolgono una funzione attiva sull’ambiente, favorendo la traspirabilità delle pareti, rispettandone, il profilo igrometrico, debellando così la formazione di muffe ed umidità.
Particolare e grande attenzione alla coibentazione acustica e termica, che aumentano in maniera esponenziale il confort ambientale dovuto all’ottimo isolamento acustico, ed a un consistente risparmio energetico, dovuto all’alto isolamento termico che si traduce anche in un consistente risparmio economico sulle spese per riscaldamento in inverno e di condizionamento in estate.


Realizzazione siti web www.sitoper.it